VETRI

I vetri nascono nel terzo millenio a.c. in Mesopotamia, sotto forma di pasta vitrea, evolvendosi nel corso dei secoli finchè nel primo secolo a.c. viene sviluppata la tecnica del soffiaggio.

Da questo momento le lavorazioni si specializzano in modi diversi nelle varie zone europee.

L’ Italia, con la produzione vetraria veneziana prima e murrina poi, dal XIII° secolo diventa maestra della lavorazione del vetro.

L’invenzione della pressa per vetro nel 1827 da inizio alla produzione industriale di oggetti in vetro che diventano così presenti in tutte le abitazioni.

Parallelamente alla produzione di manufatti industriali da fine ‘800 ai giorni nostri si è sviluppato un mercato di vetri d’autore in cui Murano rappresenta un punto di riferimento.

Importanti maestri sono da annoverarsi in tutta Europa : Barovier, Venini, Toso, Seguso, Loetz, Legras, Daum, Lalique, Gallé.

Sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno lasciato un’impronta indelebile, e forse insuperabile nel panorama dei vetri d’arte.